Sesso in tavola: quali sono i sette cibi più afrodisiaci

Il binomio formato da cibo e sessualità è davvero inscindibile. Sempre più coppie stanno infatti imparando ad apprezzare i piaceri della buona cucina applicati agli esercizi d’amore tra le lenzuola. E tutto grazie all’utilizzo sapiente di alcuni ingredienti molto speciali, cibi afrodisiaci in grado di ravvivare la passione di coppia. Ma quali sono? Per prima cosa sarà utile precisare come questi alimenti vengano detti afrodisiaci dal nome della dea greca dell’amore e della fertilità: Afrodite. Il loro potenziale erotico si sprigiona dal palato per raggiungere la mente e qui stimolare il desiderio di abbandonarsi al piacere. Vediamo quali sono i sette cibi più miracolosi e capaci di favorire l’appetito sessuale, tenendo presente che il mondo del sesso nelle sue sfaccettature non è più un tabù e che molti altri approfondimenti curiosi si potranno trovare su portali specializzati come Sexypedia

1 Ginseng

Il ginseng viene utilizzato da secoli, specialmente in Oriente, come stimolante maschile naturale. Va ad agire sulla circolazione, migliorando – specialmente quello rosso – l’afflusso di sangue in corrispondenza degli organi riproduttivi. Consente una migliore ossigenazione dei tessuti e fa aumentare l’energia fisica. Oltre a essere un potente afrodisiaco, il ginseng è anche conosciuto e apprezzato come tonico. 

2 Cioccolato

Il cioccolato è un altro cibo afrodisiaco per eccellenza. Contiene l’anandamide, detta molecola della felicità, e la feniletilamina ovvero un ormone in grado di agevolare il rilascio di dopamina nei centri del piacere ubicati nel nostro cervello. Stimola l’euforia e il senso di attrazione reciproca, in più grazie al triptofano – aminoacido che favorisce l’innalzamento del livello di serotonina – si è più propensi al relax ma soprattutto al piacere di coppia.

3 Miele

Il miele, apprezzato per la sua estrema dolcezza, è una fonte molto importante di boro. Di cosa si tratta? E’ un oligoelemento che favorisce l’incremento dei livelli di estrogeni, ovvero gli ormoni femminili sessuali principali. Studi hanno dimostrato come il boro sia anche in grado di alzare il livello di testosterone nel sangue: questo è l’ormone responsabile del desiderio sessuale negli uomini e nelle donne. 

4 Tartufo bianco

Il tartufo è noto fin dall’antichità per le sue proprietà afrodisiache. Il riferimento è in modo particolare alla varietà bianca, specie per quanto riguarda le performance sotto le lenzuola dell’universo maschile. Il motivo è presto detto: il tartufo bianco contiene al suo interno l’androstenediolo. Si tratta di una sostanza che viene convertita in testosterone dal corpo maschile. 

5 Aglio 

In cima alla classifica dei cibi più afrodisiaci in assoluto bisogna mettere l’aglio, a dispetto del suo odore per alcuni sgradevole e comunque forte. Il suo principale principio attivo è l’allicina, sostanza che migliora la circolazione del sangue. Mangiare qualche spicchio d’aglio ogni giorno per quattro mesi, si dice possa essere un valido supporto contro problematiche di impotenza.

6 Fichi

Le proprietà dei fichi sono sia afrodisiache che digestive e nutritive. Queste erano già note agli antichi greci. Essi erano soliti consumarne quantità importanti durante certi riti propiziatori a sfondo sessuale il cui intento era, in genere, la celebrazione dei raccolti annuali. Si dice, inoltre, che il fico sia passato alla storia come frutto preferito della regina Cleopatra.

7 Mandorle

Le mandorle, popolarissime nella nostra cucina e spesso consumate come snack gustoso, sono un cibo energetico e utile contro le infiammazioni. Contengono calcio, ferro e vitamina A ma anche zuccheri che sostengono le prestazioni fisiche. Fin dal periodo medievale, quando erano usate nella cucina di corte, le mandorle sono impiegate come ingrediente chiave per realizzare piatti afrodisiaci. Non a caso, inoltre, i confetti contengono mandorle quale augurio di prosperità e fertilità.